Ti aiuto a crescere e guadagnare di più realizzando un piano strategico personalizzato e seguendoti nel metterlo in pratica. Leggi fino in fondo, non è uno scherzo!



Sei un libero professionista? Sei un commerciante?
Sei un piccolo imprenditore? Vuoi metterti in proprio?


Scopri come aumentare i tuoi guadagni in 4 mosse, contro ogni aspettativa e in barba alla crisi!


Nessun SEGRETO, nessuna STRATEGIA NINJA, nessuno STRATAGEMMA 'ORIGINALE', niente CATENA DI SANT'ANTONIO, nessuna FORMULA MAGICA o GUADAGNO FACILE ONLINE, "solo" STRATEGIA per PICCOLE IMPRESE e PROFESSIONISTI.



Ciao, mi chiamo Andrea Giacobazzi.


Mi occupo di marketing e comunicazione dal 2003; sono passato dalla libera professione all’impresa, poi nel 2012 la fase da imprenditore tradizionale (uffici, dipendenti, attrezzature) è finita. Oggi creo attività e offro consulenza.


Caro lettore,
voglio essere onesto e molto diretto con te:

  • hai paura che non sia più possibile guadagnare come prima di questa crisi?

  • credi che oggi sia difficile acquisire nuovi clienti?

  • pensi davvero che la marginalità della tua attività sia andata perduta?

  • stai massacrando il tuo stile di vita e ottieni comunque meno risultati di prima?

Se hai risposto sì anche solo ad una di queste domande, hai ragione, è tutto vero! Infatti per un certo tipo di attività è così e sarà sempre peggio. La parte che più mi spaventa di questa verità è che quando ti ci trovi in mezzo non riesci ad essere lucido, l'ho provato in prima persona, sulla mia pelle, con la mia società e con i miei soldi... tanti soldi!

Le cose stanno così: se mancano i fondamentali, puoi sbatterti quanto vuoi, ma non otterrai nulla, se non spaccarti la schiena e rischiare di più. Lavorare più forte non serve a niente, calare le braghe (più sconti, pagamenti più lunghi, più servizi, ecc.) non serve a niente, fare pubblicità o partnership nemmeno. Puoi pensarla come vuoi, ma questa è la realtà!


. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

ATTENZIONE: se sei interessato a conoscere i fondamentali di cui parlo e come puoi davvero aumentare i tuoi guadagni, anche se adesso non lo credi possibile e nonostante la contrazione economica di questo periodo, allora questa sarà la pagina più importante che leggerai oggi (e forse che hai mai letto!), a patto che dedichi 5 minuti della tua attenzione per leggerla dall'inizio alla fine. Se lo farai, ripagherò il tuo tempo almeno 6 volte!

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .


Prima di andare avanti permettimi di dirti chi sono e per quale ragione ritengo di avere "titolo" per essere davvero UTILE alla tua attività.

La mia è una storia di opportunità, un po' come quelle che si vedono nei film che raccontano del "sogno americano", quasi una mosca bianca in questa Italia sempre più decadente.

Nel 2003, dopo 3 anni di studi autodidatti e corsi professionali (mentre lavoravo come barman di notte tra Reggio Emilia e l'Isola d'Elba),  ho aperto una ditta individuale come videomaker freelance. Vengo da una zona molto competitiva, quella del distretto ceramico di Sassuolo (MO), e fare video in un contesto industriale fortemente sviluppato che guarda al mondo, non è esattamente l'ideale per un 25enne inesperto che sogna Hollywood, così inizio a capire subito che se voglio continuare con questa attività è meglio imparare ad agire da veri professionisti e abbandonare le "pippe mentali" da artista.

Per intenderci, il battesimo l'ho avuto da un uomo di circa 55 anni che lavorava in un ufficio acquisti, che parlava solo dialetto, che quando ha letto la mia brochure mi ha riso in faccia chiedendomi se l'avevo copiata da un libro e che quando abbiamo trattato le "condizioni di fornitura" (manco sapevo cos'erano) mi ha detto: "Sen t'se mia ed cosa a sam dre a pàrler, l'è mei che t've a girer i sàs i Secià", tradotto, "Se non sai di cosa stiamo parlando è meglio che vai a girare i sassi in Secchia" (che è il fiume vicino a Sassuolo).

Da quel giorno, ho sviluppato una naturale attrazione verso i temi aziendali, in particolare mi sono interessato di marketing, più per l'aspetto strategico che operativo.

5 anni e investimenti a 5 zeri più tardi, mi trovavo nel mio ufficio di 150 mq. a Formigine (Mo) insieme a un'altro videomaker, 1 sistemista/programmatore e 2 web designer. Avevo una cinquantina di clienti: importanti gruppi ceramici, aziende internazionali di tecnologia industriale e pubblica amministrazione. Non solo, avevo anche prodotto reportage e trasmissioni TV sportive andate in onda su emittenti nazionali e locali, produzioni che mi hanno permesso di girare l'Italia in lungo e in largo. Realizzavo circa 80 produzioni l'anno, tra video istituzionali, video di prodotto, reportage e regie per eventi, anche con proiezione in diretta e troupe da 10 persone, insomma, nella produzione video aziendale indipendente non ero certo l'ultimo arrivato, anzi, essendo partito da zero (in realtà sotto-zero!) e non vivendo né a Roma né a Milano, senza presunzione, credo di poter dire che pochi videomaker in Italia sono in grado di raccontare una storia simile (almeno, io non ne ho trovati).

Il fatto è questo: me la cavavo abbastanza bene con i video, soprattutto in montaggio, ma non ero per niente il più bravo o il migliore. Allora perchè ottenevo più risultati degli altri videomaker che ho conosciuto in quei 5 anni lungo tutta l'Italia? Semplice: da quel giorno nell'ufficio acquisti (il mio battesimo) i sabati e le domeniche non erano giorni liberi, le serate non erano dedicate al divano, ma coltivavo con costanza le mie competenze di marketing e di business, studiando ogni cosa mi capitasse a portata di mano, poi sperimentavo sulla mia attività. La realtà è che sono stato probabilmente l'unico a sviluppare il mio lavoro da vero imprenditore, in pratica avevo una strategia.


Se non cresci, prima o poi chiudi!


A fine 2008, mi trovavo in una situazione nella quale avevo 2 scelte: crescere o chiudere. Pare strano, ma quando ottieni successo partendo da zero con un'attività di tipo professionale, ovvero principalmente legata alle ore di lavoro, arriva necessariamente un punto in cui:

  • o investi e t'ingrandisci, che significa buttar dentro del personale
  • o sei destinato a chiudere, perchè le ore te le sei giocate tutte

È inutile girarci intorno, nei servizi le cose stanno così: o aumenti il valore delle ore o aumenti il volume delle ore. Non ci sono economie di scala, il tempo è lo stesso per tutti.


La scala è il punto chiave di ogni business, il fattore fondamentale!


Tornando al mio caso specifico, prendere del personale era un investimento troppo grande e troppo rischioso, per formare un videomaker professionale ci vogliono anni (e avevo già provato senza risultati!), così iniziai a ragionare sul "valore delle ore".

Oltre alla produzione, il punto di forza della mia attività era la distribuzione video online, ramo del quale mi occupo da prima che nascesse Youtube. Da qui mi venne un'idea, ma mi resi conto subito che da solo non avrei potuto realizzarla, così, armato di pazienza, mi misi di nuovo "sotto" con lo studio e addio week end!

Questa volta mi dedicai ai modelli di business e alla creazione di business plan; avevo già avuto esperienza nella pianificazione strategica, ma era limitata alla comunicazione, questa volta si trattava di costruire un vero e proprio piano d'impresa (che per un testone ignorante non laureato come me era un compito piuttosto arduo).

Un mese più tardi avevo realizzato il mio primo business plan: 64 pagine complete di piano degli investimenti, conto economico di previsione e piano di sviluppo. Finito questo esercizio teorico, preparai una lista con i nomi dei 5 più importanti imprenditori della mia zona, 2 dei quali erano a capo di aziende mie clienti, ma non li avevo mai conosciuti di persona; si trattava di aziende internazionali con centinaia di dipendenti, questi signori sono veri e propri capitani d'industria, non è semplice incontrarli.

Con l'entusiasmo da 30enne e un po' d'incoscienza, mi butto a capofitto sul primo nome: dovevo assolutamente incontrarlo. Non era mio cliente, anzi, il suo ufficio marketing non mi aveva mai ricevuto nonostante le ripetute richieste che negli anni precedenti avevo fatto per presentare la mia attività, ma poco importava, stavolta dovevo parlare di business con il capo, quindi, a costo di mettere una tenda fuori dalla loro sede, ero determinato a farmi ricevere. Circa 40 giorni, 2 lettere e qualche decina di telefonate dopo, puntualmente ignorate, grazie allo zio di un mio ex-collaboratore, riesco ad ottenere un appuntamento.

Il resto è la storia del mio progetto che diventa realtà, le 64 pagine si trasformarono in un investimento da 100.000,00€, il fatturato raddoppia per i 2 anni successivi ed ebbi la possibilità di diventare socio con un imprenditore straordinario, a capo di un gruppo industriale presente in 26 paesi, con 35 società controllate, 44 sedi operative nel mondo e oltre 1300 dipendenti. Il mio progetto divenne un brevetto di processo informatico depositato sia in Europa che negli Stati Uniti (e porta ancora il mio nome). Quell'avventura è terminata nel 2012 insieme alla liquidazione volontaria della società: ho fatto errori che oggi riconosco ed ho imparato molte cose sul business che probabilmente da freelance e piccolo imprenditore non avrei imparato in 10 vite.

Non ti nascondo che nell'immediato il "colpo" è stato duro da digerire, ma una volta assorbito l'urto contro questo mondo imprenditoriale, probabilmente raggiunto troppo in fretta e senza la dovuta preparazione, ho potuto fare una sintesi dell'esperienza, che oggi metto in pratica sviluppando le mie attività e offrendo consulenza ad altri professionisti o piccoli imprenditori che desiderano migliorare e sviluppare il proprio business.


La strategia viene prima dell'azione


Ti ringrazio per aver letto fin qui la mia storia e pazientato per scoprire le 4 mosse di cui ti ho parlato all'inizio di questa pagina, per questo vengo subito al punto:

  • Sai cos'è una strategia di business? Ne hai una?
  • Ti sei mai fermato un attimo a ragionare da vero imprenditore sulla tua attività?
  • Hai uno scopo e un obiettivo di medio e lungo termine?
  • Sei sicuro di conoscere bene il tuo mercato, il tuo pubblico di riferimento (target), i tuoi potenziali clienti?
  • Conosci i loro bisogni reali e le loro paure?
  • Sei consapevole di come ti percepiscono?
  • Hai un'offerta strutturata per acquisirne dei nuovi e vendere ai clienti che già hai?
  • Comunichi con costanza? E cosa comunichi?
  • Sei in grado di sfruttare a pieno le potenzialità offerte da internet per la tua attività (anche se locale)?
  • Almeno, conosci davvero le potenzialità del web o hai un'idea vaga e spesso sbagliata come accade nella maggioranza dei casi?
  • Sai esattamente quanto ti costa acquisire un nuovo cliente?
  • E sai con altrettanta precisione quanto ti farà guadagnare? Almeno potenzialmente?
  • Conosci il tuo punto di pareggio? O meglio, sai quanto devi fatturare semplicemente per coprire i costi che sostieni?
  • E i tuoi investimenti (anche quelli in marketing e comunicazione), sai quanti e quali devono essere? E quanto beneficio ti porteranno?
  • Sei in grado di conoscere all'istante la tua situazione economica? E di fare una previsione per i prossimi 6, 12, 24 mesi?

Dalle mie parti si dice che le balle stanno in poco posto; se non hai una risposta precisa e puntuale a queste domande, stai rischiando troppo! Oggi il mercato non perdona, l'economia "frizzantina" della "Milano da bere" è finita, sepolta per sempre nei libri di storia.

Non conta se la tua è una piccola attività locale a gestione familiare o una grande azienda che lavora in tutto il mondo, se oggi vuoi avere chance di successo, devi pianificarlo a tavolino, in pratica devi avere una strategia.


Le 4 mosse per aumentare i tuoi guadagni (ed evitare perdite)


Questo paragrafo ti deluderà! Lo so, non è un buon modo per partire, ma più navigo in rete e più parlo con professionisti e piccoli imprenditori, e più mi rendo conto che all'italiano piace essere preso in giro; è più forte di lui, proprio non ce la fa ad accettare che per avere risultati occorre pazienza, lungimiranza, pensiero critico e abnegazione.

Meglio la "formuletta magica", la "strategia ninja" di ultima generazione, il "segreto dei segreti di pulcinella" o, nei casi estremi, lo stratagemma da "furbetto del quartierino".

Non sto dicendo che sono tutti così, anzi, se stai ancora leggendo questa pagina sono certo che TU sei una persona più attenta e impegnata, però, se così non fosse, credo che molte agenzie di marketing e comunicazione sarebbero già chiuse, così come non esisterebbe più la folta schiera di pseudo-consulenti ciarlatani che anima da tempo il web.

Conosco bene queste categorie, ho cognizione di causa e so esattamente di cosa parlo, sono stato anch'io fregato da web-ciarlatani e sono stato cliente di agenzie (ad esempio, solo nel 2010 ho speso 73.544,00€ in siti internet, direi che ho comprato il diritto di parola).

Le 4 mosse per aumentare i tuoi guadagni ed evitare di perdere tempo in attività inutili o controproducenti sono:

  1. Fermati. Ti devi fermare un attimo, darti tempo. Non serve correre avanti e indietro come una scheggia impazzita o una biglia da flipper; i più gravi disastri professionali ed economici sono di chi agisce senza pensare, non di chi pensa senza agire.
  2. Ricerca e ragiona. Ora che sei fermo, calmo e riesci a concentrare la tua attenzione, hai bisogno di dati veri. Le opinioni non contano, le idee nemmeno: se vuoi aumentare i tuoi guadagni hai bisogno di dati veri e una visione critica della realtà. Intestardirsi su attività che non hanno futuro per orgoglio o per paura è stupido, sei un professionista e un imprenditore, non un profeta che deve convertire gli altri al proprio credo.
  3. Pianifica. Quando hai dati veri e una visione critica della realtà, stabilisci esattamente cosa vuoi ottenere, sviluppa una strategia per ottenerlo e crea un piano in grado di concretizzare la strategia.
  4. Agisci. Il tempo per pensare finisce qui! Dopo aver ragionato e pianificato con calma, viene di nuovo il momento di agire con convinzione e in modo massiccio, insomma, devi farti il mazzo. La differenza, che fa la differenza, è farlo con una meta precisa.

Fatti bene o meno bene questi passi sono sufficienti per iniziare ad aumentare i tuoi guadagni ed evitare di perdere tempo in attività inutili. Io posso aiutarti: a compiere la prima parte del passo 2, a realizzare per te il passo 3, a darti supporto e feedback per la seconda parte del passo 2 e fornirti assistenza nel passo 4.

Fermarti e ragionare è tua responsabilità, così come agire: su qui punti non posso farci nulla.


La consulenza digitale che ho pensato per te


Ciò che andremo a realizzare insieme è una strategia di business. Non sto parlando di un esercizio teorico fine a se stesso, troppa teoria non mi piace e credo non ti serva.

Ciò che ti propongo è la creazione di un piano strategico semplificato e molto pratico, nel quale andremo ad individuare in modo chiaro:

  • obiettivi e scopo di medio/lungo termine
  • nicchie di mercato
  • bisogni reali e bisogni percepiti
  • differenze con la concorrenza

Fatto questo ti aiuterò a sviluppare un brand (una marca) e un posizionamento chiaro, così che il tuo target riesca a percepirti in modo unico e preferibile alla tua concorrenza, poi rivedremo insieme i tuoi prodotti e servizi cercando di elaborarli in modo tale che la tua offerta risulti appetibile per i nuovi clienti, oltre strutturarla per essere scalata. Andremo poi a creare o rivedere il tuo listino, per renderlo credibile e profittevole, infine andremo ad individuare le migliori strategie di comunicazione per te, online e offline.

Il tutto sarà racchiuso in un unico documento, appunto il piano strategico, più vari fogli di calcolo (semplici excel o documenti google drive) che potrai utilizzare per ripetere quanto avremo fatto insieme e/o integrare il piano in futuro, consentendoti di avere sotto controllo la tua attività in ogni istante. La semplicità e la concretezza saranno principi guida del lavoro svolto insieme, non siamo accademici, ma professionisti che vogliono guadagnare.


Vantaggi e benefici


Questo lavoro sarà in grado di fornirti una visione chiara e molto pratica di ciò che va fatto nel breve, nel medio e nel lungo periodo, aiutandoti a non perdere tempo in attività di scarsa rilevanza, garantendoti un vantaggio sleale nei confronti dei tuoi concorrenti e una migliore efficacia nel tuo lavoro.

Non c'è nessun trucco, nessuna stregoneria: questo è ciò che fanno le aziende più strutturate, ma che spesso professionisti e piccole imprese ignorano. I benefici che otterrai sono:

  • maggior chiarezza e visione del tuo business
  • maggior consapevolezza del tuo mercato e del tuo ruolo nel mercato
  • maggior ritorno dai tuoi investimenti
  • maggior efficacia nella tua comunicazione e più in generale nelle tue azioni per acquisire clienti
  • ...e molto altro che non ti dico per evitare di sembrarti esagerato.

Queste non sono ipotesi, sono fatti che ho già sperimentato con le mie attività e con alcune attività dei miei clienti. Eccoti qualche opinioni su di me:

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

"Prima di lavorare con Andrea non sapevo che certe cose fossero possibili e semplici, diciamo che ne ignoravo l'esistenza. La strategia che abbiamo sviluppato per la mia attività ha portato tanto ordine e si è rivelata estremamente utile sia per me che per i miei clienti. Adesso tutto è più chiaro, il mio ruolo nel mercato, come posso essere utile ai miei clienti, cosa mi conviene fare e come, insomma, so dove andare a parare, la strategia funziona ed è coerente alla mia attività."

Francesco Boschetti, Titolare Segno Comunicazione

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

"Andrea è estremamente professionale, preparato e affidabile. Le sue grandi capacità sono potenziate anche dalla sua giovane età e se confrontato questo alla profondità della sua esperienza, è possibile trovare il consulente ideale in lui. Non cercare altre soluzioni, Andrea è quello giusto."

Fabio Becchi, Export Sales Manager & International Marketing (Consulente aziendale)

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

"Andrea e il suo team si sono dimostrati validi collaboratori in tutte le fasi dei progetti che hanno eseguito. L'output è sempre stato all'altezza delle aspettative e in molti aspetti migliorativo ed innovativo rispetto a soluzioni adottate in precedenza. Nella comunicazione ATL attraverso i new media si sono dimostrati preziosi partner e consiglieri."

Francesco Galli, International Sales Area Manager EMEA at Fiat Group Automobiles

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

"Ciao Andrea, visto i risultati che sto ottenendo rispondo con piacere al tuo invito. Ciò che più di tutto mi è piaciuto nel lavoro che abbiamo svolto insieme è che per la prima volta abbiamo parlato di me e dei miei obiettivi in modo chiaro; prima cercavo di replicare strategie esterne che vedevo funzionare sugli altri ma mai per me, con te abbiamo creato la mia strategia, che funziona, che non mi pesa e che alla fine produce risultati per il mio lavoro."

Davide Candeli, Family Banker Banca Mediolanum

. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .


C'è solo un problema


In realtà di problemi ce n'è più di uno:

  • attualmente ho 3 attività che m'impegnano molto tempo;
  • non sono disposto a trascinarmi dietro nessuno, quindi non utilizzerò tempo a cercare di convincerti, anche perché...
  • ...i posti sono limitatissimi: 8 e poi si chiude finché non abbiamo finito;
  • se non sei disposto ad investire su informazioni per le quali io ho dovuto pagare decine di migliaia di euro e per un servizio che può cambiare davvero le sorti della tua attività, allora non vedo perché dovrei investire io del tempo con te;
  • servizi analoghi o il fai da te, hanno un costo da 2 a 5 volte la cifra che chiedo (in passato li ho pagati e quindi ne ho le prove), inoltre, non è detto siano altrettanto pratici, senza considerare il costo che può avere la tua attività dal non possedere un piano strategico, talvolta il costo più grande, cioè chiudere. Per questa ragione, evita di chiedermi sconti o condizioni di favore, la risposta sarà sempre no.

L'acquisto della consulenza è riservato unicamente a chi accetta questi punti e, in ogni caso, mi riservo la facoltà di valutare in anticipo se posso davvero esserti di aiuto oppure no. Purtroppo non è un servizio adatto a tutti, non va bene per tutti e non è adatto a tutti i tipi di attività, in tal caso non ho nessun problema a comunicartelo.


Una delle ragioni che motiva questa modalità operativa è la garanzia e il supporto che ti offro nel periodo successivo alla consulenza, infatti, a differenza degli altri consulenti che ti fanno la consulenza poi spariscono, io voglio che tu applichi e ottieni risultati dal lavoro svolto insieme, per questo ti offro la mia assistenza per 6 mesi.

Con l'assistenza è come se tu avessi a disposizione un consulente personale, che conosce la tua realtà (il piano lo abbiamo fatto insieme!) e che ha oltre 10 di esperienza sulle spalle. Non male, vero?

In pratica: puoi farmi domande e ricevere risposta per continuare a correggere e migliorare l'applicazione della strategia che avremo realizzato insieme, ma non voglio dirti di più adesso, lo scoprirai se deciderai di agire.


Il costo per creare la tua strategia personalizzata è 2.890,00 euro + IVA


Come ti ho promesso all'inizio di questa pagina, se sei interessato ti offro un primo INCONTRO GRATUITO, ripagandoti del tempo che hai dedicato a leggere questo messaggio. L'incontro avverrà via skype o hangout e durerà circa 30 minuti, nei quali valuteremo insieme 'se' e 'come' posso esserti utili, senza nessun impegno da parte tua! Per sapere come fare, leggi qui sotto...


Chiedi il TUO incontro gratuito


Prima di acquistare il servizio, ti offro un incontro gratuito. Per poterlo prenotare devi compilare tutti i campi che trovi qui sotto e poi cliccare il pulsante verde "Invia la tua richiesta". Nelle prossime 48 ore ti contatterò telefonicamente (o ti manderò una email) per fissare la data e l'ora dell'incontro. Prima di utilizzare il tuo prezioso tempo per chiedere l'incontro gratuito, ci tengo che ti siano chiari 2 aspetti:

  • Non sono il professionista che ti "fa le cose" (sito, brochure, catalogo, ecc.), io ti aiuto a sviluppare una strategia, quello è il mio mestiere!
  • Una strategia, se non è seguita da un budget per il marketing operativo e la comunicazione, serve a molto poco; sarebbe come tenere una formula uno in garage.

Per queste 2 ragioni, se sei di quelli che non vogliono spendere o che pretendono soluzioni da bacchetta magica, evita di contattarmi.


Compila tutti i campi

* Non è obbligatorio. Tutti gli altri campi sono invece richiesti.

I tuoi dati sono al sicuro e sono trattati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n. 196/2003. Potrai cancellarti in qualsiasi momento con 1 solo click.

 

PS. Al termine dell'incontro gratuito, che ti ripeto, NON è impegnativo per te, potrai decidere se acquistare la consulenza oppure no, ma avrai solo quell'occasione, quindi le riflessioni falle prima, non perdere tempo!

© 2014. Tutti i diritti riservati. Studiopiù di Andrea Giacobazzi. Partita IVA 03529310363. Marketingfaidate.com